Calcolo TARI, controlliamo le bollette!

È polemica sul calcolo della Tari, la tassa sui rifiuti che ha sostituito dal 2014 la vecchia Tares. Quello che non quadra, è il calcolo delle parte variabile che, a quanto pare, in molti Comuni viene computata più di una volta, facendo così salire i costi per famiglia.

Lo abbiamo scoperto con un’interrogazione in commissione finanze che, per tutta risposta, ha confermato il meccanismo di calcolo illegittimo. 

La Tari ha una quota fissa, misurata in euro/mq ed una quota variabile, quando una casa ha una garage o una cantina, di pertinenza della stessa casa, la procedura imporrebbe di applicare una sola volta la quota variabile, ma in molti Comuni la somma viene ripetuta, come se la presenza del box o della cantina, moltiplicasse la capacità della famiglia di produrre rifiuti.

ESEMPIO

Calcolo per una abitazione di 100 mq,  con garage di 15 mq e cantina di 10 mq, occupata da una famiglia di 4 persone

CALCOLO CORRETTO

Superficie tassata                intero immobile (125mq)

Quota fissa                          125mq x 2€/mq = 250€

Quota variabile                    141€

Tari totale                             391€

CALCOLO ILLEGITTIMO

Quota fissa                          100mq x 2€/mq = 200€

Quota variabile                    141€

Tari appartamento               341€

Quota fissa                          10mq x 2€/mq = 20€

Quota variabile                    141€

Tari cantina                         161€

Quota fissa                          15mq x 2€/mq = 30€

Quota variabile                    141€

Tari garage                           171€

Quota fissa totale               280€

Quota variabile totale       423€

Tari totale                           673€

Invito pertanto a controllare le bollette e, in caso di irregolarità, a chiedere il rimborso di quanto pagato in più per la moltiplicazione illecita della quota variabile, vista la possibilità di fare ricorso entro 5 anni dal pagamento.

 

Seguimi su:

Lascia un commento

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial

Enjoy this blog? Please spread the word :)