ATC Toscana, fare chiarezza su gestione

Dopo il tavolo di lavoro partito la settimana scorsa in regione Toscana grazie all’impegno del consigliere regionale M5S Gabriele Bianchi, incentrato sulle modifiche alla normativa per la gestione degli ambiti territoriali di caccia, sono ancora diverse le questioni aperte: dalla gestione contabile al sistema di controllo, dal fallimento della legge obiettivo al giusto risarcimento, con modalità e tempi certi, per chi realmente subisce danni alle coltivazioni,  per non parlare della vigilanza venatoria, ridotta ai minimi termini, tutti temi che la Regione Toscana sta colpevolmente sottovalutando.

Oggi la deputata M5S Chiara Gagnarli ha incontrato il PM Rossi, insieme all’ex Commissario e revisore dell’Atc Aretina, Dott. Giulio Arrigucci,  per riportare all’attenzione della Procura aretina, dopo il passaggio che c’era già stato con la Corte dei Conti, le numerose criticità e irregolarità riscontrate nella relazione dell’ultima gestione commissariale.

Proficuo l’incontro con il Procuratore – ha commentato a margine la parlamentare aretina ­– ho ribadito che è necessario fare chiarezza su quella che è stata la gestione  degli Atc negli ultimi anni, e credo che sia indispensabile stabilire linee guida chiarificatrici ed omogenee per tutto il territorio, per far si che si abbia un’analisi del territorio seria e di conseguenza una gestione del territorio ottimale e comune.

arezzonotizie

Seguimi su:

Lascia un commento

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial

Enjoy this blog? Please spread the word :)